Formazione Obbligatoria

logo
2019_software
2019_schemi
2019_webinar
2019_quesiti
Formazione Obbligatoria

Per gli enti che devono erogare la formazione obbligatoria a RPCT, Responsabili aree di rischio, Dirigenti e a tutto il personale e procedere all’aggiornamento dei Piani triennali, sono disponibili in questa sezione i Videocorsi gratuiti aggiornati in base alle più recenti determinazioni, linee guida e orientamenti ANAC e la relativa modulistica.

Al riguardo, il RPCT è tenuto a verificare l’effettivo adempimento dell’obbligo formativo da parte dei dipendenti che dovranno a loro volta compilare e consegnare il Questionario di verifica e la relativa Autocertificazione. A corredo di ogni singolo videocorso infatti, è possibile scaricare l’Autocertificazione di avvenuto adempimento, questionario di verifica e materiale didattico.

Si evidenzia il rispetto della normativa anticorruzione è un obbligo per tutte le Pubbliche Amministrazioni, ma anche per le società partecipate (Determinazione ANAC 1134/2017) e per gli Ordini e i Collegi professionali (Delibera ANAC 145/2014 modificata il 18/11/14).

Formazione obbligatoria 2021

Videocorso Base 

Sulla scorta del vigente Piano Nazionale Anticorruzione e dei più recenti orientamenti dell’ANAC, il corso affronta l’aggiornamento dei Piani triennali di prevenzione della corruzione e del nuovo Piano integrato di attività e organizzazione previsto dall’art. 6 del D.L. 80/2021. In particolare, l’attenzione viene posta alle indicazioni ANAC in tema di anticorruzione aggiornate al 16 luglio 2021, al codice di comportamento dell’ente (Delibera n. 177/2020), alle nuove indicazioni in tema di whistleblowing alla luce delle recenti Linee Guida n. 469/2021 ed alle utili indicazioni operative in tema di accesso civico generalizzato (rapporto FOIA Maggio 2021).

Videocorso per il personale operante nell’Area “Tecnica”

Il corso esamina le attività  più esposte al rischio corruzione riguardanti la contrattualistica pubblica, dal punto di vista della disciplina di cui alla l. 190/2012 (anticorruzione), le criticità legate all’attività di acquisto di una stazione appaltante, e in particolare i rischi connaturati a detta attività, alla luce del nuovo processo di digitalizzazione degli adempimenti.
Oggetto di approfondimento è la scelta del contraente per l’affidamento di lavori, forniture e servizi, anche con riferimento alla modalità di selezione prescelta ai sensi del codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture, di cui al d.lgs. n. 50/16, per effetto delle recentissime modifiche legislative. Vengono offerti spunti pratici e operativi per l’individuazione e la mappatura dei processi relativi all’area “appalti” dell’Ente, e la conseguente valutazione dei rischi connessi agli stessi; l’individuazione delle possibili misure di mitigazione del rischio connesso all’attività contrattuale dell’Ente, con un focus specifico sulle procedure sottosoglia.
I processi dell’area contrattualistica pubblica vengono analizzati con riferimento al rilievo contabile (esame di sentenze delle Corti dei Conti) per la figura del RUP e con riferimento al rilievo penale, amministrativo e disciplinare.
Sono esaminati, infine, gli strumenti di mitigazione del rischio nei confronti dei dipendenti: codice di comportamento e codice etico, la verifica dell’assenza di conflitto di interesse, le autodichiarazioni e le modalità di verifica.

Videocorso per il personale operante nell’Area “Amministrativa” 

Il corso esamina le attività più esposte al rischio corruzione nell’ambito dell’area amministrativa, ovvero le autorizzazioni, le concessioni e l’erogazione di sovvenzioni, contributi, sussidi, ausili finanziari, nonché l’attribuzione di vantaggi economici di qualunque genere a persone ed enti pubblici e privati. Ulteriore disamina verte sulle novità sia in materia di concorsi e prove selettive per l’assunzione del personale e progressioni di carriera di cui all’articolo 24 del citato decreto legislativo n. 150 del 2009 che sul conferimento di incarichi (cfr. Consiglio di Stato, sez. V, Sent. n. 4597 del 17 luglio 2020). Vengono, infine, analizzati i rischi specifici con rilievo penale, contabile, disciplinare, amministrativo e le tipologie di controllo atte a garantire che il sistema, così come congegnato, sia conforme all’obiettivo di prevenzione del rischio corruttivo in linea con quanto andrà predisposto nel nuovo Piano integrato di attività e organizzazione previsto dall’art. 6 del D.L. 80/2021.

Videocorso per il personale operante nell’Area “Finanziaria” 

Il corso esamina le attività più esposte al rischio corruzione nell’ambito dell’area finanziaria che ineriscono alla gestione delle entrate, delle spese e del patrimonio nonché ai controlli, verifiche, ispezioni e sanzioni. 

L’esperto illustra le azioni opportune per intervenire in maniera tempestiva sui numerosi adempimenti dell’area contabile, compresa la certificazione dei fondi straordinari per l’emergenza Covid-19.

Vengono illustrate tutte le ultimissime indicazioni della Corte dei Conti del 22 giugno 2021, fornite nell’ambito della Memoria sul decreto-legge n. 77/2021, recante “Governance del piano nazionale di ripresa e resilienza e prime misure di rafforzamento delle strutture amministrative e di accelerazione e snellimento delle procedure”. Infine, vengono analizzati i rischi specifici con rilievo penale, contabile, disciplinare, amministrativo.

Videocorso Il Codice di comportamento negli enti locali

Il corso si rivolge a tutti i dipendenti pubblici ai sensi della L. 190/2012 e del DPR 62/2013 e ss., ed è volto ad analizzare da un punto di vista sostanziale gli illeciti disciplinari, anche alla luce delle più recenti riforme normative (D.Lgs. 116/2016) e contrattuali in materia (CCNL 21.05.2018 e nuovo CCNL Area Funzioni Locali del 17.12.2020).

L’attenzione viene posta all’ ordinamento disciplinare generale; norme contrattuali e legislative in materia; excursus analitico degli illeciti disciplinari e sistema sanzionatorio.

L’esperto  affronta inoltre i doveri di diligenza da parte dei lavoratori nei confronti del datore di lavoro, gli obblighi di tutela della privacy, il rispetto della normativa sul procedimento amministrativo (termini e accesso agli atti), rispetto dell’utenza ex L. 150/2000. Infine è previsto un breve focus sui comportamenti “social” dei dipendenti.

Formazione obbligatoria 2020 (Qui)

Formazione obbligatoria 2019 (Qui)

Formazione obbligatoria 2018 (Qui)

 

Tutti i servizi della Community SPORTELLO ANTICORRUZIONE sono gratuiti per gli enti soci/associandi ASMEL.

Per richiedere le credenziali di accesso scrivere a sportelloac@asmel.eu, indicando nome, ruolo, recapito e ente di appartenenza.

Per informazioni sui servizi di SPORTELLO ANTICORRUZIONE e per contatti è possibile telefonare al Numero Verde 800 165654 (int.3) oppure scrivere a sportelloac@asmel.eu